You dont have javascript enabled! Please enable it! Organizzazione Archivi - WeYourConsult

Organizzazione

Questionario Vantaggio Competitivo

Perchè

Operare in un ambiente concorrenziale per ottenere e mantenere un vantaggio competitivo organizzativo, tecnologico, di qualità del prodotto o servizio rappresenta la sfida principale per il proprio business.

Sebbene tutti gli aspetti siano interconnessi, esiste una gerarchia? Ci sono aspetti che possono condizionare quelli successivi?

Dove e quando dedicare risorse per poter avere un ritorno di sostenibilità duratura?

Questionario

Il presente questionario ha l’obiettivo di classificare i principali aspetti che alimentano il vantaggio competitivo in un ambiente concorrenziale.

Il questionario è assolutamente anonimo e i dati sono elaborati solo in forma aggregata.
WeYourConsult si impegna a non fornire nessuna informazione tratta dai singoli questionari.

La ringraziamo per la collaborazione.

Abbiamo spedito all’indirizzo email che ci hai fornito un link per ripristinare questo modulo.

Ricorda che il link non deve essere condiviso e scadrà tra 30 giorni.

Il questionario è disponibile per un mese.

Se legge questo messaggio significa che è stato chiuso. Ci auguriamo possa partecipare alla prossima sessione.

Le variabili (in ordine alfabetico)

Il questionario prende in considerazione dieci possibili variabili che possono influire nello sviluppo del vantaggio competitivo. Non sono esaustive e vi invitiamo ad inserire commenti e considerazioni utili per una migliore comprensione dell’argomento.

Collaborazione

Capacità di un’organizzazione di creare gruppi di partecipazione attiva dei suoi membri, per lo svolgimento di attività e il raggiungimento di obiettivi condivisi.

Competenze

Le competenze organizzative solitamente sono declinate per ruolo e rappresentano la capacità di far fronte ad un compito o ad un insieme di compiti. Non basta SAPERE, occorre saper FARE.

Conoscenze

Sono informazioni pratiche basate sulla comprensione e consapevolezza di un ARGOMENTO da parte di una o più persone.

Controllo

La misurazione periodica delle prestazioni, obiettivi raggiunti e risultati chiave.
Indicatori che possono essere coniugati per l’organizzazione nel suo complesso, le sue aree, gruppi (team, squadre) o per il ruolo ricoperto dal singolo soggetto.

Cultura

La cultura aziendale orientata alla qualità, all’innovazione e al cliente è essenziale per il successo attraverso:

  • orientamento al cliente, comprendendo le esigenze e fornendo un servizio personalizzato;
  • innovazione, investendo in ricerca e sviluppo, pensando fuori dagli schemi e trovando soluzioni ai problemi;
  • qualità elevata dei prodotti e servizi.

Finanza

Garantisce la disponibilità di risorse, fonti di investimento per la realizzazione di progetti di sviluppo o per acquisire competenze esterne all’organizzazione.

Formazione

Il supporto da fornire ai dipendenti/collaboratori per facilitare l’impegno e la motivazione a raggiungere gli obiettivi organizzativi, attraverso formazione, coaching, mentoring.

Leadership

In grado di creare una cultura aziendale forte e motivante:

  • comunicando la visione e gli obiettivi dell’organizzazione in modo chiaro e conciso;
  • creando un ambiente di lavoro in cui i dipendenti si sentano apprezzati e valorizzati;
  • fornendo ai dipendenti le risorse e la formazione necessaria per avere successo;
  • riconoscendo e premiando i dipendenti per i loro risultati.

Risorse Umane

La capacità di attrarre e gestire le risorse umane, elemento centrale per quasiasi sviluppo e cambiamento.

Strategia

Capacità di visione del contesto pianificando le azioni da realizzare, verificando e correggendo la strategia in atto al mutare delle condizioni.

Come vengono percepite le leve del Vantaggio Competitivo nella tua realtà?

Se sei interessato a cogliere come sono percepite variabili specifiche della tua organizzazione, può essere svolta un’indagine personalizzata.

Mancano Analisi sull’andamento

Introduzione

Quando, in quanto tempo e con l’impiego di quante risorse dispongo delle informazioni indispensabili per sapere se le previsioni e le aspettative sono state raggiunte?

Sempre più spesso i cambiamenti continui a cui siamo sottoposti impongono al Management di un’organizzazione di accedere ad analisi che consentono di leggere in sintesi, e nei livelli di dettaglio desiderati, i risultati.

Si tratta di un’esigenza che abbraccia le diverse funzioni: analisi delle vendite, del mercato, dei bilanci infrannuali, dei rendiconti finanziari, dei rischi, del clima organizzativo, dei dati sulla produzione e in generale in ogni luogo dove sono presenti dati che necessitano di “dialogare” per poter esprimere numeri significativi.

Oggi l’innovazione tecnologica favorisce notevolmente lo sviluppo di soluzioni che possono essere implementate anche all’interno delle singole realtà, magari con l’aiuto di qualche specialista e il supporto di consulenti esterni che agevolano la lettura dei dati e a valutare quali sono le decisioni più opportune da prendere.

Ci riferiamo agli strumenti di Business Intelligence.


Qualità dei dati

Non bisogna dimenticare che qualsiasi tipologia di analisi dipende dalla qualità dei dati da cui attinge. Se non sono aggiornati, veritieri o incompleti il risultato potrebbe perfino essere fuorviante.

E’ pertanto indispensabile operare anche nell’ottica di avere strumenti che, grazie alle più recenti innovazioni, agevolino la creazione, gestione, manutenzione ed accessibilità dei dati.

Gli esempi possono essere numerosi; chiediamoci se, ad esempio, la qualità dei dati relativi alla contabilità anche di magazzino – e alla sua periodica valorizzazione -, alle analisi del fabbisogno e dei rischi finanziari, alle presenze e assenze del personale, ecc., sono di qualità.

Analisi dei dati

Il passato

Analisi descrittiva

Legge i dati del passato e trova modalità per descriverli in sintesi attraverso dashbord, grafici, tabelle, report.

Analisi diagnostica

Analizza a fondo i dati con lo scopo di comprendere gli accadim